Realizzazioni

Progetti
Fotogallery
Intervista a Nicoletta Marin
"Ecologia urbana"
- ne parliamo con -
Nicoletta Marin Gentilini
[fonte: www.asterisconet.it]
:: Home arrow Ambienti multisensoriali arrow Supermercati: un grande progetto di economia sostenibile
Supermercati: un grande progetto di economia sostenibile
Si propone alla grande distribuzione moderna una nuova concezione di supermercato, orientata all’ecocompatibilità, dove le attrezzature  sono realizzati in materie prime riciclate e riciclabili. Si parla di cultura della responsabilità sociale per trasformare il momento dell’acquisto in un’esperienza sia confortevole che etica, soddisfacendo le esigenze degli operatori della grande distribuzione che possono così co-creare il valore dei servizi, condividendo con il consumatore/cliente l’impegno per la tutela dell’ambiente.
Grazie all’introduzione di un sistema di cestini e carrelli in PET riciclato, il supermercato si trasforma da regno del consumo a luogo di impegno etico.
Il PET è la plastica delle bottiglie d’acqua. Perché riciclare questo materiale? Perché disperso nell’ambiente impiega un milione d’anni per biodegradarsi e, se recuperato, può essere riciclato all’infinito.
Se si considera che solo nel nostro paese si consumano oltre 15 miliardi di bottiglie di plastica all’anno (dati ASSORIMAP) per la maggior parte acquistate nei supermercati, e che l’84% di questa montagna di plastica non viene riciclata, è evidente il vantaggio di un sistema che utilizza la più grande rete commerciale del mondo proprio per eliminare dall’ambiente questa ingombrante materia!
I centri della grande distribuzione diventano così degli enormi epuratori ambientali. “Compri 23 bottiglie, le ritrovi al ‘super’ del tuo quartiere, in forma di cestino per la spesa”. Con 250 bottiglie contribuisci a fare il carrello, etc.

Per completare l’immagine di innovazione amica dell’ambiente si può infine adottare un nuovo tipo di pavimentazione in grado di combattere gli effetti dell'inquinamento e rendere migliore l'aria che respiriamo.
Si tratta di una piastrella che contiene biossido di titanio, un prezioso elemento che, in modo completamente naturale reagisce ai gas inquinanti e li abbatte, rendendoli inoffensivi. E' una reazione simile a quella della fotosintesi clorofilliana delle piante: si ha produzione di ossigeno attivo che a contatto con inquinanti, attiva una reazione chimica che li abbatte, trasformandoli in innocui sali ecocompatibili.
 
< Prec.   Pros. >

Ricerca nel sito

 
Progetto pandora di architettura sostenibile, ecocostenibilità e abitazioni ecologiche