Realizzazioni

Progetti
Fotogallery
Intervista a Nicoletta Marin
"Ecologia urbana"
- ne parliamo con -
Nicoletta Marin Gentilini
[fonte: www.asterisconet.it]
:: Home arrow Progetti arrow Nuovo Polo Scolastico di S.Urbano (PD)
Nuovo Polo Scolastico di S.Urbano (PD)

La ricerca "Qualità dell'aria nelle scuole" condotta lo scorso anno nell'ambito del progetto europeo Search su 13 scuole italiane, ha dimostrato le interazioni esistenti tra inquinamento outdoor ed indoor. I risultati di questa ricerca hanno spinto i progettisti del nuovo Polo Scolastico di S.Urbano a prestare una particolare attenzione all'impiego di materiali costruttivi antinquinamento che limitino e addirittura riducano il propagarsi di inquinanti all'interno della scuolal.

Alle polveri provocate da traffico ed altre fonti esterne, che le persone trasportano all'interno dei locali scolastici, si aggiungono le polveri rilasciate dai gessi per la lavagna, e quelle che tutti noi ci portiamo addosso e che vanno ad accumularsi negli ambienti e sui libri. In più le sostanze tossiche contenute nei prodotti di pulizia, in particolare le concentrazioni di formaldeide (inquinante chimico che si libera nell'aria da mobili, colle, vernici, detergenti) sono risultate più elevate rispetto alla media europea, con rischi di asma ed allergie.

Per prevenire questi problemi il progettista del Polo Scolastico di S.Urbano (PD) arch. Sergio Bagatella, ha voluto usare i nuovi materiali fotocatalitici, piastrelle per interni ed esterni e masselli in calcestruzzo.

Questi materiali, esposti alla luce solare o artificiale, attivano una reazione chimica simile a quella della fotosintesi clorofilliana delle piante: si ha produzione di ossigeno attivo che a contatto con inquinanti, come monossido e biossido di azoto (presenti nei gas di scarico degli autoveicoli e tra i principali responsabili della cattiva qualità dell'aria) li abbatte trasformandoli in innocui sali ecocompatibili.

Queste piastrelle fotocatalitiche sono nate per l'impiego esterno in virtù della loro azione antinquinamento, ma possono essere posate anche in spazi interni, grazie alle loro proprietà fortemente antibatteriche che le rendono adatte a strutture in cui la qualità igienica è fondamentale per la prevenzione di allergie, micosi, verruche, etc.; esse esercitano inoltre un’azione antimuffa ed antialghe, sono autopulenti, ed hanno un'alta resistenza alle intemperie, agli acidi ed ai raggi UV. Queste speciali piastrelle fotocatalitiche sono realizzate in gres porcellanato, un prodotto ad altissimo contenuto tecnologico in grado di riprodurre fedelmente pietre naturali e marmi pregiati con alte caratteristiche meccaniche e di pregio estetico a prezzi di vendita contenuti.

>> Fotogallery - Nuovo Polo Scolastico S.Urbano (PD)

 
< Prec.   Pros. >

Ricerca nel sito

 
Progetto pandora di architettura sostenibile, ecocostenibilità e abitazioni ecologiche